Molto più che un semplice pasto

Ogni inverno, la gente in Norvegia del Nord attende con trepidazione il primo Skrei dell’anno

Caro diario,

Ogni paese ha le proprie tradizioni culinarie. È una questione di identità, e il cibo rappresenta una parte importante del nostro patrimonio culturale. Lo Skrei – il re dei merluzzi – viene pescato in Norvegia fin dall’epoca dei Vichinghi, e da generazioni viene preparato e servito secondo la tradizione. La Storia ci dice che il metodo tradizionale di preparare lo Skrei risale addirittura al 12osecolo. Quando i pescatori rientravano dalla pesca dello Skrei, accendevano un focolare, si procuravano dell’acqua di mare per il pesce, mettevano il pesce in una pentola e cucinavano lo "skreimølje": Skrei servito con fegato e uova di merluzzo.

Ogni inverno, la gente in Norvegia del Nord attende con trepidazione il primo Skrei dell’anno. Il tipico piatto di Skrei, accompagnato dalle uova e dal fegato, viene servito come da tradizione.

Lo skreimølje è sempre stato molto importante dal punto di vista nutrizionale per la gente della Norvegia del Nord. Perché come ben sai, caro diario, qui fa buio per buona parte dell’inverno, e abbiamo quindi bisogno di una dose extra di vitamina D. Quando il sole resta al di sotto della linea dell’orizzonte e fa buio ventiquattro ore al giorno, lo Skrei costituisce la migliore fonte di vitamina D. Un semplice piatto di Skrei preparato secondo la tradizione, fornisce l’equivalente di dodici dosi giornaliere di vitamina D.

Lo Skrei è uno dei pesci più magri, perché immagazzina il grasso in eccesso nel fegato e non nei muscoli. I caratteristici muscoli sodi e bianchi dello Skrei sono ricchi di proteine, vitamine e minerali, e costituiscono un alimento sano e genuino. Lo Skrei inoltre assicura un pieno di altre vitamine liposolubili che forniscono forza e buona salute per tutti.

Ma ciò che è davvero unico è l’esperienza culinaria. La carne dello Skrei è soda e consistente, e ha un meraviglioso colore bianco lucente. Skrei significa qualità.

Ecco perché amiamo lo Skrei.

Ecco perché un piatto di oltre mille anni fa viene servito ancora oggi alle nuove generazioni che crescono.